Ferrara - Emilia Romagna - Italia
+39 340 7828785
info@nicolanuzzi.it

Copertura ADSL: che fare?

Chi di noi non si è mai trovato in questa spiacevole situazione? che operatore scelgo? tutte le offerte sono uguali a parità di prezzo? cosa devo fare?

Molto spesso, quando si cambia casa o quando non si è soddisfatti della propria linea sono queste le domande che ci attanagliano nella scelta di un operatore.

In alcuni casi che mi sono capitate situazioni particolarmente intricate, molte risolte in maniera semplice con i giusti accorgimenti.
Proviamo a fare luce su questo problema, armiamoci di pazienza e spirito di osservazione. vi sono molti fattori da andare a controllare:
– la posizione della propra casa o del proprio ufficio
– la struttura telefonica della casa o del palazzo dove ci troviamo
– La nostra reale esigenza di linea

PREMESSA:

Dovete sapere che tutti gli operatori di rete hanno i loro pro e i loro contro, da un punto di vista tecnico andiamo a distinguerli per tre categorie:
– I proprietari di infrastruttura di rete cablata, con diverse dimensioni di copertura, in cui fanno passare il proprio traffico.
– I proprietari di infrastruttura di rete non cablata, che gestiscono il traffico con tralicci e segnali di rete mobile.
– Operatori che affittano una o entrambe delle precedenti categorie per poter offrire un servizio di rete.

Ovviamente i proprietari di rete si possono riservare il diritto di concedere quanta banda vogliono ai propri affittuari, ecco perchè spesso ci troviamo con dei contratti apparentemente buoni economicamente, ma con delle prestazioni discutibili o con molti problemi di stabilità.

Se andiamo a leggere bene i contratti che sottoscriviamo per un servizio di rete vengono sempre identificati i minimi di banda garantità e le politiche di gestione di eventuali disservizi.
Controllarli prima ci permette di capire al meglio quali sono le reali potenzialità offerte con la tariffa scelta.
In alcuni casi troviamo offerte a pochi euro al mese, che però forniscono prestazioni anche dieci volte inferiori ad un contratto standard che magari costa pochi euro in più.

CONTROLLARE LA PROPRIA POSIZIONE RISPETTO ALLA LINEA TELEFONICA:

Come ho detto nella premessa, alcuni operatori affittano la rete su altri operatori per potervi garantire la copertura. Ma, come è ovvio, questo significa costi ulteriori o limitazioni di banda.
Ipotizziamo di uscire di casa e guardarci attorno, dobbiamo controllare i tombini e le colonnine a lato strada. Sono facili da riconoscere le si riconosce per i loghi stampati sulle strutture.
Questo ci permette di capire il gestore a noi più vicino e quindi quello che potrebbe esprimere al meglio una prestazione di banda ottimale.

CONTROLLARE LA STRUTTURA DELLA PROPRIA CASA O UFFICIO:

Osservando il nostro luogo di lavoro o casa nostra dobbiamo capire quali sono le potenzialità che esprime in termini di connessione.
L’età dell’edificio e degli impianti possono influire sulle prestazioni; nel caso in cui NON vi siano linee telefoniche interrate disponibili nelle vicinanze e si debba ricorrere ad un gestore di telefonia, bisognerà tener conto degli impedimenti ambientali (Montagne, Campanili, Grandi Edifici, etc)
Per intenderci, se abbiamo un gestore vicino che ci offre buone prestazioni.. ma casa nostra dispone di un cablaggio telefonico di inizio secolo avremo comunque un “imbuto”, che limiterà la nostra potenza.

CONTROLLARE LE NOSTRE ESIGENZE:

E’ opinione diffusa, grazie alla pubblicità, che è sempre bene avere tanta banda. in realtà ciò che ci serve è la “STABILITA’ DI BANDA”.
Esistono infatti delle misurazioni che si possono fare, ma è bene rivolgersi ad un esperto, e comprendere quanta banda serve e a cosa si usa la propria connessione internet.
Se dobbiamo consultare la posta o navigare genericamente sui siti internet o sui social ci basteranno delle prestazioni di molto inferiori rispetto all’uso della connessione per guardare film o serie tv in streaming sulla propria smart tv.
Sul lavoro tutto cambia se l’attività si esprime con la consulentazione delle mail o l’invio di materiale via web a clienti o fornitori.
Se abbiamo tanta banda ma poca stabilità, magari non ci accorgeremo di chissà quale problema con la navigazione su internet, ma faremo fatica ad inviare mail o allegati, i filmati si interromperanno come anche i trasferimenti.

Come si evince da questo articolo ci sono molti fattori da tenere in considerazione e molti si basano su calcoli e misurazioni che cambiano a seconda delle situazioni. Ma non bisogna spaventarsi, con un corretto approccio di consulenza non ci sono ostacoli insormontabili. Contattami per saperne di più